LA NOSTRA STORIA

La Società Storica Catanese è un’associazione culturale fondata il 20 Ottobre 1955. Ha lo scopo di difendere il patrimonio storico, artistico, monumentale e diffondere l’amore per Catania e la Sicilia nel mondo.

Le attività culturali promosse dalla Società Storica Catanese sono state caratterizzate, fin dai primi anni della sua fondazione, da una grande partecipazione di pubblico e da un’ampia approvazione da parte degli ambienti intellettuali etnei e siciliani.

Tra i soci fondatori della Società Storica Catanese figurano illustri personaggi del panorama culturale etneo come il prof. Giuseppe Toscano Tedeschi, il cav. Gregorio La Spina, il dott. Antonino Bonaccorsi Lo Giudice e il dott. Michele D’agata, che ne ha guidato la presidenza per quasi cinquant’anni, costituendo un punto di riferimento fondamentale per la vita dell’associazione. Grazie allo spessore umano e intellettuale degli associati, alla loro capacità di attirare consensi e proseliti, e all’importanza degli eventi da essi promossi, ben presto tali iniziative culturali hanno cessato di avere un carattere prettamente provinciale, per assumere una rilevanza nazionale e internazionale.

Le attività culturali promosse della Società Storica Catanese sono state molto intense e partecipate fino agli anni ’90. Concorsi letterari, presentazioni di libri, mostre collettive e personali, convegni, nonché centinaia d’interventi e di segnalazioni per la difesa e la tutela del patrimonio artistico monumentale, hanno raccolto adesioni e collaborazioni dagli ambienti culturali di tutto il mondo, favorendo così un intenso interscambio formativo e un consistente flusso di visite in Italia e nella città di Catania.

All’inizio degli anni 2000, essendo mancato un vero e proprio ricambio generazionale tra i soci dell’associazione culturale, le attività promosse dai pochi “veterani” ormai rimasti operativi, sono andate scemando, nonostante l’instancabile tentativo del presidente, il Dott. Michele D’Agata, di mantenere vivo il fermento intellettuale all’interno dell’associazione. Sebbene fosse venuto meno anche l’ultimo sostegno economico da parte degli enti preposti per tenere integro e fruibile il patrimonio storico-artistico della casa-museo, il Dott. D’Agata non ha mai smesso di tener vivo lo spirito dell’associazione culturale, continuando a recarsi in sede ogni giorno e ad intrattenere i rapporti epistolari con le istituzioni e i singoli individui collaudati nel corso degli anni, fino alla sua scomparsa, avvenuta nel 2007.

La nuova presidenza della Società Storica Catanese, affidata al Dott. Alfio D’Agata, vuole segnare una svolta nella storia dell’associazione culturale. Grazie ad un gruppo di professionisti volontari (bibliotecari, architetti, storiografi, scenografi e semplici appassionati e amanti della cultura), coinvolti dallo stesso D’Agata, si sta provvedendo al ripristino delle attività della Società Storica Catanese. Attualmente è in corso la catalogazione di oggetti, libri e documenti custoditi nella casa-museo e la loro ricollocazione in spazi più consoni alla loro conservazione e fruizione.

A oltre sessant’anni dalla fondazione della SSC le difficoltà a cui far fronte per poter mantenere viva la nostra realtà, in un momento storico che si mostra sempre più indifferente alla cultura, sono molteplici. Ma siamo fieri di esserci ancora e di continuare a essere un punto di riferimento culturale di grande rilevanza per Catania, per la Sicilia e per l’intera Nazione. È questo il motivo per cui chiediamo un sostegno economico, per potere rinnovare pubblicamente l’impegno preso oltre 60 anni fa dai soci fondatori, di difendere e diffondere l’amore per la cultura, per il sapere e per il nostro territorio.