La storia

Scopo della Società Storica Catanese è quello di provvedere alla conservazione e all’incremento della raccolta di tutto il materiale documentario antico e moderno che possa interessare la ricostruzione dei vari aspetti della Cultura e della Storia di Catania e Provincia.
In particolare con riferimento ai personaggi e agli Enti che maggiormente sono spiccati nella Vita Civica.

Soci storici

  • Michele D’Agata (Presidente)
  • Giuseppe Toscano Tedeschi (Vice Presidente)
  • Antonino Montagna (Segretario)
  • Antonino Bonaccorsi Lo Giudice (Consiglieri)
  • Gregorio La Spina (Consiglio Direttivo)

La biblioteca

I libri editi dalla Società Storica Catanese sono presenti nelle biblioteche di tutto il mondo con le quali è ancora viva una corrispondenza e uno scambio continuo di testi

Il museo

La parte museale raccoglie diverse opere d’arte che raccontano la nostra storia.
Ci sono busti di illustri personaggi, collezioni di radio antiche e televisioni, quadri d’autore, raccolte di oggettistica risalente alle due guerre ed una attrezzatissima cucina di fine ottocento.

La Casa Editrice

Come casa editrice ha all’attivo più di 80 pubblicazioni suddivise in: antologie di poeti siciliani, studi su diversi autori siciliani (Capuana, Pirandello, Tempio…), libri sulla storia di Catania e pubblicazioni di poeti contemporanei.
L’ultimo libro è del poeta Ignazio Mulè, editato nel 2005.

Cosa abbiamo fatto

La Società Storica Catanese è stata fondata nel 1955 dal dott. Michele D’Agata. La sede, a Catania in Via Etnea 248, è un’associazione culturale, una biblioteca, un museo ed una casa editrice.
Lo scopo è quello di raccontare la storia di Catania e più in generale della Sicilia.

Cosa facciamo

Il desiderio finale è quello di riaprire le porte della Società Storica Catanese alla città di Catania.
Renderemo un servizio dinamico ed efficiente riattivando i premi svoltisi in passato nei suoi locali.